Apple, cosa aspettarsi dall'evento del 14 settembre

Notizie & curiosita'
[ 10/09/2021 ]  

Martedì 14 settembre alle ore 19 italiane inizierà il keynote Apple 2021 che, come di consueto, presenterà tutte le novità dell’anno. E come di consueto, l’evento precede di poco il lancio di tutta la nuova linea della Mela, introducendo i prodotti in arrivo.

Il segreto su quanto accadrà resta totale. Tuttavia possiamo farci un’idea guardando al passato. La casa di Cupertino, negli scorsi eventi keynote di fine estate, ha solitamente presentato il suo nuovo modello di iPhone. Ma non solo. Hanno sempre trovato spazio anche i loro popolari orologi, iPad e nuovi sistemi operativi. In questo 2021 è ormai certa la presentazione di quello che con tutta probabilità si chiamerà iPhone 13.

La numerazione del prodotto di punta è quasi sempre stata progressiva e cronologica, ma non per il numero 9 e il 10 che è stato ribattezzato X in caratteri romani. La multinazionale fondata da Steve Jobs, secondo alcuni analisti e persone vicine alla dirigenza, non prese in considerazione l’utilizzo del numero 9 sia per festeggiare il decimo anniversario dall’uscita del primo dispositivo, sia per scaramanzia verso alcuni sistemi operativi problematici che contenevano il numero 9. D’altra parte, nessuno fece un dramma quando anche iPhone 2 saltò direttamente a favore del terzo.

A meno di colpi di scena, quindi, il 14 settembre vedremo appunto il nuovo iPhone 13.

Il dispositivo è atteso in quattro versioni: normale (probabilmente un 6.1 pollici), un mini (da 5.4 pollici), un Pro e un Pro Max (rispettivamente da 6.1 e 6.7 pollici di diagonale).

Visto che nel 2020 è stato presentato Apple Watch Series 6, ci aspettiamo un sostanziale aggiornamento con il nuovo modello Series 7, atteso con un design completamente rinnovato. Apple molto probabilmente abbandonerà i bordi arrotondati, già apprezzati in iPhone 11, per ritrovare le linee dritte e decise di iPhone 12 anche nel suo orologio. Anche le dimensioni saranno quasi certamente diverse: una cassa più profonda, per aumentare la batteria interna, e un display con diagonale aumentata. Le dimensioni passerebbero così da 40/44 a 41/45 mm di display.

Quello che è trapelato riguardo all’hardware di iPhone 13, riguarda il chip A15 bionic, ancora più potente e performante. A supportarlo ci sarà una batteria dall’amperaggio maggiorato per non perdere in autonomia. Si vocifera di una frequenza di aggiornamento dello schermo a 120Hz, almeno nei modelli Pro, con un pannello LTPO.

Dando per scontato l’aggiornamento del comparto fotografico, pensiamo che il design del telefono e dei suoi obiettivi posteriori resteranno invariati. Sappiamo anche che Apple sta attualmente sviluppando la nuova generazione di AirPods: potrebbe essere questa l’occasione ideale per presentarli. Per quanto riguarda il software, la conferenza dovrebbe infine rivelare le date di rilascio degli ultimi aggiornamenti: iOS15, iPadOS 15, WatchOS 8 e tvOS 15. MacOS Monterey, ancora in beta, dovrebbe invece essere lanciato entro fine anno.


Condividi questa pagina :

Torna indietro